Mantenere l'alocasia: consigli per innaffiare, concimare, tagliare e svernare

Mantenere l'alocasia: consigli per innaffiare, concimare, tagliare e svernare

Le alocasia sono apparenze davvero distintive che richiedono molta cura. Ma non preoccuparti, non è così difficile mantenere l'alocasia.

La foglia di freccia si presenta in circa 70 tipi diversi e colpisce per il suo eccezionale fogliame. Nella sua forma selvaggia, la pianta proviene dalle Filippine. Ciò suggerisce già che la cura non è un compito facile e che l'alocasia certamente fa le sue richieste. Se hai piantato correttamente l'alocasia (istruzioni per piantare l'alocasia) e segui anche i seguenti suggerimenti e suggerimenti, le piante distintive si sentiranno a tuo agio con te e forse svilupperanno persino i loro fiori a pistone tipici della famiglia di arum.

Vengono presentati alcuni tipi di alocasia

In totale ci sono più di 70 diversi tipi di alocasia. Le piante tropicali hanno tutte foglie e disegni fogliari eccezionali. Per quanto riguarda l'assistenza, non ci sono differenze tra i singoli rappresentanti del genere vegetale.

❍ Alocasia sanderiana:

Questo è probabilmente il rappresentante più noto di Alocasia. La straordinaria lucentezza metallica delle foglie e le foglie dai bordi bianchi hanno reso l'Alocasia sanderiana una pianta d'appartamento popolare. I germogli corti, che sono dominati dalle grandi foglie sovraccariche, colpiscono. La pianta è anche conosciuta come "La bellezza delle Filippine" e si presenta in diverse sottospecie con deviazioni nel colore delle foglie.

❍ Alocasia Iowii:

Questa specie proviene dal Borneo e ha foglie verde intenso. Le foglie verde oliva possono crescere fino a 40 centimetri di lunghezza. Alocasia Iowii ha bisogno di molta luce e temperature intorno ai 23 gradi. Prestare attenzione all'umidità elevata e all'acqua moderatamente ma regolarmente con acqua piovana.

❍ Macrorrize di Alocasia:

La foglia di freccia dalle foglie giganti può crescere fino a due metri di altezza. Le dimensioni di questa specie di Alocasia rivelano parallelismi con le palme. Non per niente questo tipo di pianta si chiama orecchio di elefante. Le foglie possono avere dimensioni impressionanti e raggiungere un diametro di circa un metro. Per inciso, Alocasia macrorrhizos ha le più grandi foglie singole conosciute che si trovano nella flora.

Come prendersi cura adeguatamente dell'alocasia

Versare Alocasia:

Le piante devono essere fornite con umidità uniformemente. È importante trovare una via di mezzo sana per le piante. Alocasia non deve seccarsi, ma non tollera i ristagni d'acqua. Scaricare immediatamente l'acqua in eccesso dal sottobicchiere. Se le radici iniziano a marcire, le piante di solito non possono essere salvate. Nei mesi invernali devi irrigare più economicamente. Tuttavia, il pavimento non deve mai asciugarsi completamente.

Suggerimento: Preferibilmente versare con acqua piovana. In alternativa, puoi anche usare acqua minerale. L'acqua del rubinetto contenente calce, d'altra parte, è meno adatta.

Se si mantiene la pianta in coltura idroponica, l'indicatore di livello dell'acqua incluso è il metro di valutazione. Di solito è sufficiente annaffiare una volta alla settimana. In realtà non si può fare nulla di male e visualizzare il livello dell'acqua. In inverno anche qui viene versata meno acqua. Un'irrigazione di circa 14 giorni dovrebbe essere sufficiente.

Stabilire un clima tropicale:

Affinché l'alokasia possa prosperare in modo ottimale, la pianta ha bisogno di un livello costantemente elevato di umidità. Puoi farlo spruzzandolo regolarmente con acqua piovana. È anche un vantaggio se metti le piante in un sottobicchiere pieno d'acqua. La fioriera non deve essere posizionata direttamente nell'acqua. Metti la fioriera sui ciottoli.

A proposito, un clima tropicale si sviluppa naturalmente se metti le piante in una finestra chiusa.

Fertilizzare alocasia:

Alocasia non ha un fabbisogno nutrizionale eccessivo. Per sostenere la crescita e la vitalità delle piante, i singoli fertilizzanti possono essere applicati tra aprile e settembre. Fertilizzare circa ogni sei settimane con fertilizzante liquido disponibile in commercio o con bastoncini di fertilizzante. Se usi un fertilizzante a lenta cessione, puoi usarlo in primavera. Al di fuori della principale stagione di crescita, tra ottobre e febbraio, le piante non sono fertilizzate. A proposito, Alocasia non ha bisogno di fertilizzanti nel primo anno dopo l'acquisto.

Tagliare l'alocasia:

Un taglio non è necessario e anche non desiderabile. Coloro che vogliono ottenere una crescita ramificata limitando i tiri verticali sono generalmente delusi. Naturalmente, puoi rimuovere le foglie gialle e sgradevoli in qualsiasi momento. Non solo questi non sono molto attraenti, ma derubano anche la pianta di riserve di energia non necessarie.

Alocasia svernante:

Da settembre, la pianta prende una pausa dalla crescita e cade in una specie di riposo invernale. Durante questo periodo, mantieni il terreno umido, ma l'acqua dovrebbe essere ridotta, poiché le piante hanno bisogno di meno nutrienti durante il riposo invernale. Inoltre, a causa di un comportamento di versamento errato, esiste il rischio di ristagno d'acqua, soprattutto in inverno.

Il termometro non dovrebbe scendere sotto i 15 gradi anche in inverno. Anche le temperature di circa 20 gradi sono tollerate tutto l'anno, quindi le piante non devono necessariamente liberarsi dalla finestra dei fiori in inverno.