Psatirella grigio-marrone: descrizione e foto, commestibilità

Psatirella grigio-marrone: descrizione e foto, commestibilità

La Psaritella grigio-marrone è quasi sconosciuta anche agli amanti esperti della caccia tranquilla. Nella maggior parte dei casi, i raccoglitori di funghi lo scambiano per un fungo velenoso. Tuttavia, è una varietà commestibile che si verifica dall'inizio della primavera al tardo autunno.

Dove crescono le psatirelle grigio-marroni

Puoi incontrare la psaritella grigio-marrone in un bosco di latifoglie. Per la crescita, sceglie vecchi ceppi e legno in decomposizione. Questo rappresentante del regno dei funghi appare uno dei primissimi a maggio, nei parchi e nelle foreste. La stagione della fruttificazione passa a ondate. Alcuni raccoglitori di funghi affermano che è possibile raccogliere questi funghi in alcune regioni fino a ottobre.

Che aspetto ha la psatirella grigio-marrone?

Negli esemplari giovani il cappello è bombato, con un diametro da 2 a 5 - 6 cm Con il tempo, durante l'invecchiamento, si raddrizza e diventa piatto, con un piccolo tubercolo al centro. Il suo colore va dal marrone al grigio, a seconda della maturità e delle condizioni meteorologiche durante lo sviluppo. I bordi del cappuccio sono sfrangiati. Man mano che il fungo cresce, il colore può cambiare verso l'oscuramento.

La Psaritella grigio-marrone appartiene alla specie lamellare. La parte inferiore dei giovani esemplari è ricoperta da sottili lamine chiare intrecciate, che si scuriscono con l'età fino a un ricco colore marrone.

La gamba è sottile, vuota, alta fino a 10 cm, non più di 6-8 mm di diametro. C'è un ispessimento nella parte inferiore. La carne della gamba è biancastra, fragile e leggermente acquosa.

È possibile mangiare la psatirella grigio-marrone

I biologi classificano la psaritella grigio-marrone come un fungo commestibile. Il suo corpo fruttifero è privo di tossine che possono avere un impatto negativo sulla salute umana. Ma tra i raccoglitori di funghi, l'opinione sulla commestibilità di questo dono della foresta è ambigua. Alcuni sono sicuri che questa varietà non valga la pena raccogliere per il cibo, poiché sembra funghi velenosi. Inoltre, il suo corpo fruttifero è sottile, quindi non ha un grande valore per il consumo.

Sapore di funghi

Tuttavia, gli esperti dicono che la psaritella grigio-marrone ha proprietà gastronomiche piuttosto elevate. Una volta bollito, conserva un sapore e un aroma di funghi luminosi. Allo stesso tempo, si nota che il trasporto e la preparazione di fragili corpi fruttiferi causa difficoltà.

Benefici e danni al corpo

Non ci sono praticamente informazioni sulle qualità benefiche e dannose del fungo. Non utilizza psaritella grigio-marrone per scopi commerciali. Pertanto, nessuna ricerca seria è stata condotta sul contenuto di sostanze utili o nocive per la salute nel prodotto.

False doppie

Il colore del corpo fruttifero della Psaritella grigio-marrone è molto variabile. Con tempo asciutto, può schiarirsi e con l'età si scurisce. Pertanto, è difficile distinguerlo da altri rappresentanti del genere Psaritella, tra i quali ci sono anche esemplari velenosi.

Psaritella amante dell'acqua

Questo fungo nella forma, così come nelle dimensioni del cappello e della gamba, è molto simile all'aspetto grigio-marrone. Il colore può variare a seconda delle condizioni meteorologiche. Durante la siccità, il corpo del frutto si illumina e in caso di pioggia il cappello idrofobo assorbe l'umidità e si scurisce. La principale differenza tra le specie è il falso anello, che si trova nella parte superiore della gamba.

La psaritella amante dell'acqua cresce su vecchi ceppi e alberi caduti. È molto simile al fungo autunnale, quindi a volte viene erroneamente definita falsi rappresentanti di questa specie.

Importante! Il corpo fruttifero del fungo non contiene tossine.

Psaritella ovatta

Un altro rappresentante del genere Psaritell, che ama stabilirsi sui resti di conifere. Più spesso questa varietà cresce in gruppi densi, ma si può trovare anche in esemplari singoli. L'ovatta di Psaritella si differenzia per una tonalità più chiara del cappello. Ma nella forma, è simile alla maggior parte dei rappresentanti del suo genere. Il fungo è considerato non commestibile, sebbene non ci siano informazioni sul contenuto di tossine nel corpo fruttifero.

Regole di raccolta

I corpi fruttiferi vengono tagliati con un coltello senza danneggiare la base e il micelio. Per mangiare, devi scegliere giovani rappresentanti della specie con un berretto a cupola. Non raccogliere la psaritella grigio-marrone danneggiata dagli insetti.

I corpi fruttiferi fragili sono piegati liberamente in cesti rigidi. In caso contrario, i cappucci e le gambe possono essere facilmente danneggiati durante il trasporto.

Uso

A causa della mancanza di tossine nella composizione, si ritiene che la psaritella possa essere consumata anche cruda. Ma si consiglia di far bollire i funghi per un breve periodo.

Prima della cottura, i corpi fruttiferi devono essere sciacquati delicatamente in acqua. Puoi pre-immergere le materie prime dei funghi in una soluzione salata per liberare lo spazio tra i piatti da insetti e sabbia. Durante l'ammollo, l'acqua viene cambiata 2-3 volte. Le parti danneggiate dei corpi fruttiferi vengono tagliate.

I funghi vengono posti in una ciotola di smalto e riempiti con un piccolo volume d'acqua. Durante il processo di cottura viene rilasciato molto liquido schiumoso. Lessare la psaritella grigio-marrone per non più di 15 minuti. Successivamente, il brodo viene drenato e la massa di funghi viene lavata in una grande quantità di acqua pulita.

La Psaritella grigio-marrone viene utilizzata per preparare zuppe di verdure, stufati o salse.

I funghi possono essere raccolti per la cucina invernale. I corpi fruttiferi, già bolliti e lavati, vengono posti in contenitori o sacchi per il congelamento.

Come la maggior parte dei regali della foresta, questa specie può essere essiccata. Quando l'umidità viene rimossa, la polpa dei funghi si illumina. Le materie prime vengono pulite a secco dai detriti, le parti danneggiate vengono tagliate e frantumate. Un fungo fragile può essere sbriciolato con le tue mani.

I corpi fruttiferi vengono essiccati in un essiccatore per verdure o in un normale forno. In questo caso, la temperatura non deve superare i 100 ° C. Si consiglia di utilizzare un armadio ventilato. Nei forni a fungo convenzionali, la porta è lasciata socchiusa.

La massa di funghi essiccati viene macinata in un macinino da caffè o manualmente.

Conclusione

La Psaritella grigio-marrone è usata raramente per il cibo. L'aspetto anonimo e le difficoltà di trasporto lo rendono immeritatamente aggirato dai raccoglitori di funghi. È meglio per i principianti non raccogliere da soli un aspetto così ambiguo. Allo stesso tempo, è difficile confondere la varietà grigio-marrone con gemelli velenosi.


Guarda il video: Hygrophorus russula. funghi commestibili. Μανιτάρι νόστιμο!