Dove cresce il fungo porcino: in quali boschi e sotto quali alberi

Dove cresce il fungo porcino: in quali boschi e sotto quali alberi

Non c'è raccoglitore di funghi che non vorrebbe raccogliere un intero cesto di funghi porcini solidi. Non conoscendo i luoghi esatti provati della loro crescita, puoi concentrarti sulle sue preferenze e sul periodo di fruttificazione. I funghi porcini crescono in un'ampia varietà di luoghi.

Dove crescono i funghi porcini

Se vai nella scienza, il fungo porcino non è una specie, ci sono circa 18 varietà e ognuno ha preferenze diverse. Ognuno crea una simbiosi (micorriza) con tipi specifici di alberi e di un'età strettamente definita. Tuttavia, il ritrovamento di un albero simbionte non significa affatto che i porcini si siano nascosti sotto di esso. Anche la composizione del suolo, il livello di umidità e la temperatura ambiente sono importanti.

Come si addice ai nobili rappresentanti, i porcini sono molto esigenti riguardo alle condizioni e non crescono da nessuna parte. Ecco perché gli avidi raccoglitori di funghi, che conoscono bene la zona, non hanno fretta di condividere le loro macchie di funghi, dove i funghi porcini danno frutti in abbondanza e ogni anno.

In quali boschi crescono i funghi porcini

Nella zona temperata dell'emisfero settentrionale prevalgono le foreste di conifere. Questo è il paesaggio dei porcini più tipico. Il porcino (Boletus pinophilus) di solito si insedia nelle pinete. Si distingue per un berretto bruno-rossastro o cioccolato e una gamba spessa e gonfia con un caratteristico motivo a maglie brunastre. Il fungo ama i terreni sabbiosi e argillosi, non si insedia mai in pianure e paludi. Nelle zone montuose preferisce i luoghi più alti.

Aree tipiche di coltivazione:

  • radure di sfagni o licheni;
  • bordi di radure e radure;
  • bordi delle strade forestali.

Importante! Il fungo porcino cresce in una pineta dove il sole riscalda il terreno meglio del resto del bosco.

Una specie simile può essere trovata nelle foreste di abeti rossi: il fungo bianco di abete rosso (Boletus edulis). È un tipico rappresentante del genere ed è spesso indicato come comune. Il colore del cappuccio varia dal marrone chiaro al marrone scuro. Le sue condizioni di crescita sono identiche alle specie precedenti: i suoi luoghi preferiti sono zone aride ben illuminate con una fitta lettiera di licheni e muschi. Il porcino di abete rosso cresce anche nelle vecchie foreste di abeti e abeti rossi.

I funghi porcini crescono anche nei boschi di latifoglie, che occupano anche una notevole area, soprattutto nelle regioni meridionali. Il più modesto e diffuso è il porcino di betulla (Boletus betulicola), comunemente chiamato spighetta. I primi porcini appaiono nella foresta quando la segale inizia a spuntare. Possono essere trovati in quasi tutte le foreste di betulle, specialmente lungo il bordo delle aree aperte e ai bordi.

Per aumentare la probabilità di trovare una spighetta, devi conoscere due segni:

  1. I funghi porcini crescono in un bosco di betulle, dove ci sono ciuffi di erba di Barbabianca.
  2. I finferli e i funghi di agarico rosso sono vicini del porcino di betulla.

Nei boschi di querce si raccolgono i funghi porcini, detti boletus bronzei (Boletus aereus). Hanno un colore del cappello scuro, in alcuni casi quasi nero con una fioritura biancastra, che ricorda la muffa. I funghi crescono in climi caldi e sono rari nelle zone montuose. I più diffusi si trovano nel sud-ovest dell'Europa, così come nel Nord America.

Molti micologi notano la maggiore concentrazione di funghi porcini nei boschi misti. Ciò è dovuto alla presenza di più simbionti contemporaneamente, che consente a specie diverse di crescere sullo stesso territorio. Il sottobosco gioca un ruolo importante. La crescita massiccia dei porcini è associata alla presenza della betulla, perché la varietà che crea la micorriza con essa è la più comune di tutte.

Dove crescono i funghi porcini in Russia

L'area di coltivazione del fungo porcino sulla mappa del mondo copre tutti i continenti, escluse l'Australia e le regioni polari dell'Antartide. In Russia, è distribuito dalla regione di Murmansk alle montagne del Caucaso, dai confini occidentali alla penisola di Chukotka. Tuttavia, il porcino non cresce ovunque. Ad esempio, nella tundra e nella foresta-tundra è estremamente raro, ma nella taiga settentrionale porta frutti in abbondanza. Dalle regioni occidentali alla Siberia orientale, la popolazione di funghi porcini sta gradualmente diminuendo; in Estremo Oriente i funghi porcini non sono rari. Nelle condizioni della steppa della foresta, sono rari, nella zona della steppa non crescono.

Sotto quali alberi crescono i funghi porcini

Il Boletus crea micorriza con alberi come:

  • abete rosso;
  • Pino;
  • abete;
  • quercia;
  • Betulla.

Alcuni esperti sostengono che i funghi porcini crescano nelle foreste di olmi e olmi. Ci sono casi noti di varietà di betulla, pino e abete rosso trovate lì. Ma molti micologi parlano delle difficoltà di formare una relazione simbiotica con l'olmo a causa della specificità dei processi biologici nell'albero.

Parlando delle preferenze dei porcini, non si può ignorare l'età della foresta. Più vecchia e vergine è l'area, più è probabile che si trovino. Crescono sotto alberi di età pari o superiore a 20-50 anni, perché la formazione e lo sviluppo del micelio in questi rappresentanti del genere Boletus richiede più di una dozzina di anni.

Dove crescono i funghi porcini?

Nelle zone di pianura, i porcini sono più comuni che nelle zone montuose. Preferiscono terreni ben drenati e non saturi d'acqua:

  • arenarie;
  • terreno sabbioso;
  • argille.

I porcini praticamente non crescono nelle torbiere e nelle zone paludose. Amano le zone illuminate dove gli alberi si trovano raramente, ma capita che portino frutti in abbondanza all'ombra sotto le fitte chiome di conifere. È interessante notare che, in un anno di raccolta, l'illuminazione non gioca un ruolo significativo, ma nelle estati piovose e fredde, i funghi porcini compaiono solo ai margini della foresta, dove la terra è più secca e il terreno si riscalda meglio. Nella stagione calda, i corpi fruttiferi crescono nell'erba sotto i cespugli, all'ombra degli alberi. Devi cercare funghi porcini nella foresta in luoghi dove c'è una lettiera di muschio (lino del cuculo, sfagno, lichene) e licheni.

Quando raccogliere i funghi porcini

Il tempo di fruttificazione dei funghi porcini dipende dal clima. Nella zona temperata settentrionale, i funghi porcini vengono raccolti da metà giugno a fine settembre. Ci sono casi in cui sono stati trovati alla fine della primavera, ma questa è piuttosto un'eccezione alla regola. Nelle regioni calde, il tempo per la raccolta dei funghi porcini è prolungato fino a ottobre.

In che mese viene raccolto il fungo porcino

La crescita più massiccia si osserva nella seconda metà di agosto. I porcini crescono singolarmente e in gruppi, a volte formando cerchi, popolarmente chiamati "anelli della strega".

A che temperatura crescono i funghi porcini

Temperatura ottimale per lo sviluppo e la crescita del corpo fruttifero:

  • in luglio-agosto - 15-18 ° C;
  • in settembre - 8-10 ° C.

Quando la temperatura sale a 20 ° C, la crescita del micelio e la formazione di corpi fruttiferi rallentano. Gli sbalzi di temperatura durante la notte e l'umidità eccessiva non fanno bene ai porcini. Le condizioni meteorologiche più favorevoli per lui sono considerate un clima moderatamente caldo con temporali a breve termine e nebbie notturne.

Altri tipi sono indicatori peculiari dell'aspetto di questo rappresentante:

Quanto tempo cresce il fungo bianco

Il tasso di crescita dei funghi porcini dipende direttamente dalle condizioni meteorologiche. L'umidità dell'aria dovrebbe essere entro il 60%. Se, dopo un tempo inclemente prolungato, la siccità arriva bruscamente, la specie smette di crescere, anche se il terreno è sufficientemente inumidito. A bassa umidità, il corpo del frutto si asciuga rapidamente, poiché non è protetto dall'evaporazione.

I funghi porcini crescono più intensamente dopo la pioggia. Ciò è particolarmente evidente nei giovani esemplari nelle prime tre ore dopo precipitazioni abbondanti, ma di breve durata. Già nel 4-5 ° giorno, il peso del corpo fruttifero può raggiungere i 180 g.In media, ci vuole una settimana affinché il porcino raggiunga uno stato adulto.

La crescita è anche influenzata dalle larve dei parassiti. Se strisciano verso l'alto dal fondo del fusto, lo sviluppo non si ferma; in caso di danneggiamento del cappello, il porcino smette di crescere. Secondo le osservazioni dei micologi, un fungo in crescita nelle vicinanze, non influenzato dagli insetti, inizia a svilupparsi molto più velocemente del suo compagno malato. In alcuni casi, le frizioni di uova vengono distrutte da proteine ​​o lumache, quindi il frutto può raggiungere dimensioni davvero impressionanti.

La vita del fungo porcino è breve - solo 12-14 giorni. All'inizio, lo stelo smette di crescere, dopo 2-3 giorni anche il cappello si ferma. Il rapido invecchiamento inizia non appena le spore maturano.

Come trovare un fungo porcino nella foresta

Riassumendo quanto sopra, possiamo ridurre le sfumature della crescita dei bianchi ai seguenti punti:

  1. Betulle, abeti, pini, abeti, querce dovrebbero crescere nella foresta.
  2. Gli alberi hanno almeno 20-50 anni.
  3. Il terreno è abbastanza asciutto, non paludoso.
  4. Il terreno è argilloso, sabbioso o sabbioso.
  5. La lettiera forestale è rappresentata da muschi e licheni e sono presenti dossi d'erba.
  6. I funghi porcini sono fotofili, crescono ai margini e nei boschi, prediligendo le altitudini più elevate.

Come raccogliere correttamente i funghi porcini

La raccolta è sicura solo in luoghi ecologicamente puliti, lontani dalle carreggiate e dalle strutture industriali. È meglio lasciare esemplari sospetti nella foresta, perché un singolo frutto può causare avvelenamento o danni all'intero lotto di grezzi.

I corpi fruttiferi vengono accuratamente tagliati con un coltello alla base, ispezionati per verificare l'assenza di vermi e posti in ceste. Possono essere raccolti in sacchetti di plastica, quelli bianchi non si raggrinziscono tanto quanto la russula.

La maggior parte dei raccoglitori di funghi ha sentito dall'infanzia che i frutti non possono essere sradicati o contorti. Secondo molti, questo atteggiamento nei confronti dei doni della foresta può danneggiare il micelio. Il corpo fruttifero, infatti, non è altro che una sorta di "supporto" per la maturazione delle spore, la parte principale si trova nel sottosuolo. Quando una piccola quantità di filamenti di micelio si rompe nel punto in cui il corpo fruttifero è stato strappato, il micelio non soffre molto. I fili sono miliardi e le ferite guariscono rapidamente.

Conclusione

Avendo appreso quando e dove crescono i funghi porcini, puoi tranquillamente andare nella foresta. Considerando tutte le sfumature e le preferenze di questi capricciosi abitanti della foresta, puoi essere certo che il cestino non rimarrà vuoto. E anche se il raccolto è modesto, una passeggiata nella foresta è di per sé un piacere.


Guarda il video: Le spie dei porcini